Demansionamento & riqualificazione

Demansionamento & riqualificazione

Quando al lavoratore vengono assegnate mansioni diverse, e di minor pregio, rispetto a quelle di assunzione, egli ha diritto di chiedere la riassegnazione alla mansioni di assunzione e il risarcimento del danno. Questo vale anche nel caso frequente che la retribuzione corrisposta non sia stata ridotta. All'opposto, quando al lavoratore vengono assegnate mansioni di maggior pregio, rispetto a quelle di assunzione, egli ha diritto di chiedere che questo sia accertato in sede giudiziaria e che, fin da quando ha svolto tali mansioni superiori, siano modificati il livello di inquadramento e la retribuzione. Se la domanda viene accolta, il lavoratore riceve le differenze retributive (calcolate tra la retribuzione spettante e la retribuzione ricevuta) e l'adeguamento della retribuzione per il futuro che sarà correlata al livello di inquadramento accertato in giudizio. Con l'entrata in vigore del jobs act il demansionamento, purché non discriminatorio, non è più normalmente illegittimo.
Share by: